RSS

Archivi tag: interazione geni-ambiente

Cosa porta ad ammalarsi? Secondo un sondaggio, lo stile di vita è più importante dei geni

Una delle questioni che destano maggiore preoccupazione nella comunità medica per quanto concerne i sempre più noti e utilizzati test genetici è che la gente possa attribuire esclusivamente al proprio DNA la causa delle malattie a cui va incontro: una sorta di atteggiamento fatalista, in cui ci si ammala perchè “così è scritto nei miei geni”, dimenticando che uno stile di vita corretto può ridurre drasticamente la possibilità che una patologia insorga effettivamente. Fino ad ora, però, le persone non erano state ancora interpellate: cosa pensa la gente? Il fattore genetico è davvero così sovrastimato?

Finalmente, grazie a un articolo pubblicato sugli Annals of Behavioral Medicine, ci è permesso rispondere a questa domanda, e la risposta può tranquillizzare i tanti medici preoccupati, che vedevano i test del DNA come una minaccia e non come una opportunità. Quasi 2000 persone sane sono state intervistate in merito ai propri stili di vita e alla propria storia familiare relativa a malattie come diabete, osteoporosi, problemi di circolazione e vari tipi di cancro; dopodichè, è stato chiesto loro se reputassero più importante il fattore genetico o il fattore comportamentale per determinare l’insorgenza delle diverse patologie prese in esame. Infine, è stato chiesto se preferissero ricevere più informazioni sui geni scatenanti le malattie o sui comportamenti che possono favorirle.

I risultati dicono che mediamente le persone attribuiscono maggiore rilevanza agli aspetti legati allo stile di vita piuttosto che a quelli relativi alla genetica; in linea con questa tendenza, sono anche più desiderose di ricevere informazioni su come migliorare i propri comportamenti di tutti i giorni al fine di non ammalarsi. Gli autori non si fermano però qui e vanno a “decomporre” questa tendenza in funzione degli effettivi stili di vita dei partecipanti, scoprendo una cosa molto interessante: più una persona si comporta in modo dannoso per la propria salute (fumo, alcool, scarsa attività fisica), maggiore è l’interesse riservato alla genetica. Le interpretazioni che si possono dare per spiegare questo fenomeno sono tante, di sicuro – concludono gli autori – è necessario che la ricerca approfondisca lo studio delle relazioni tra geni e ambiente, in modo tale da offrire al paziente un’informazione chiara ed equilibrata che porti le persone a dare il giusto peso a un fattore piuttosto che a un altro.

O’Neill SC et al. “Preferences for genetic and behavioral health information: the impact of risk factors and disease attributions” Annals of Behavioral Medicine, published online 8 June 2010

 
1 commento

Pubblicato da su 23 giugno 2010 in Genetica personale, Medicina, Salute

 

Tag: , , , , , , ,

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: