Diagnosi pre-impianto: anche in Germania si può

La Germania si è aggiunta al lungo elenco di Stati Europei che consentono la selezione embrionale per malattie genetiche nelle procedure di fecondazione in vitro. Con 326 voti a favore e 260 contrari, il Parlamento tedesco ha approvato un disegno di legge che prevede la possibilità di esaminare gli embrioni prima dell’impianto nell’utero materno. Dopo questa decisione, sono ora 16 i Paesi Europei che consentono la selezione pre-impianto: Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia. Resta ancora fuori l’Italia, dove la legge 40 sulla fecondazione assistita proibisce questa procedura.

La legge è stata approvata dal Bundestag (il Parlamento tedesco) nonostante gli interventi critici di alcuni esponenti del mondo ecclesiastico, come il vescovo luterano Friedrich che lo scorso Dicembre aveva dichiarato: “Dio ci conosce prima della nostra nascita, e ci sostiene nella sua mano destra fino al nostro ultimo respiro”. I parlamentari tedeschi hanno però scelto di seguire l’esempio del resto d’Europa, votando in coscienza e senza condizionamenti né da parte della Chiesa, né da parte dei rispettivi schieramenti politici.

Condivido in pieno le parole pronunciate dal ministro Ursula von der Leyen davanti ai colleghi: “Sono fermamente convinta che non dovremmo chiudere gli occhi davanti all’opportunità di usare la medicina moderna per supportare e aiutare queste famiglie che soffrono.” Ha aggiunto inoltre che “in un paese in cui è concesso l’aborto sarebbe un controsenso vietare la possibilità di evitare un aborto”.

La selezione pre-impianto tedesca non sarà libera da ogni vincolo: a differenza degli Stati Uniti, dove è possibile selezionare persino il sesso del nascituro, in Germania sarà consentito selezionare embrioni solo per escludere malattie genetiche ereditarie o per prevenire gli aborti.

Spero che anche i nostri governanti si ravvedano e modifichino al più presto la legge 40, una legge ingiusta sulla quale persino la Corte Europea di Strasburgo ha chiesto recentemente spiegazioni. Nessuno vuole l’eugenetica selvaggia: qui si tratta solo di dare speranza a tutte quelle coppie che rischiano di avere figli con malattie genetiche gravi, coppie che il governo italiano ha scelto di abbandonare al loro destino. E se si teme che la selezione pre-impianto sia praticata in modo inappropriato, sarebbe sufficiente creare una sorta di commissione che valuti i casi in cui la procedura può essere applicata oppure no. Un organo del genere esiste già nel Regno Unito, basterebbe copiare da loro.

Il caso ha voluto che proprio in questi giorni leggessi su internet la storia di Angela, portatrice del gene per la malattia di Huntington. Grazie alla selezione pre-impianto, Angela potrà dare alla luce un figlio sano. Sul suo blog scrive “Lo abbiamo fermato. Abbiamo fermato l’Huntington. E questo pensiero è così potente che mi consuma. I nostri bambini, i nostri nipoti e pronipoti.. Anche discendenti che non incontreremo mai, ma persone la cui vita non sarà condizionata dalla malattia di Huntington.” Angela ha fatto un regalo immenso ai suoi figli e ai figli dei suoi figli: sconfiggendo l’Huntington, lo ha sconfitto anche per tutti loro. E’ triste pensare che un atto di generosità così straordinario non possa avvenire nel nostro Paese.

Altri link:

Advertisements

2 pensieri su “Diagnosi pre-impianto: anche in Germania si può

  1. La religione… il più grande male presente sul pianeta… e l’unico che non sa di esserlo… tutto questo avviene perchè alcune menti piccole continuano a volere definire l’essere umano sulla base dei suoi limiti invece di farlo attraverso le sue potenzialità… per loro è più “umano” che un malato nasca tale ma venga amato lo stesso invece di selezionare l’embrione attraverso la conoscenza “umana” per permettere ad un individuo una vita migliore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...